Il progetto

I Buoni Frutti è un progetto che ha l’obiettivo di valorizzare i prodotti realizzati all’interno di percorsi di agricoltura sociale e promuovere buoni progetti di agricoltura sociale mediante la diffusione di modelli di lavoro testati.
E’ un modello originale di franchising sociale nel campo dell’agricoltura e del welfare, fondato su un marchio e su un’idea di agricoltura sociale innovativa come esperienza di incontro fra persone e comunità. E’ un gruppo e un sistema di rete che consente alle persone di lavorare insieme, condividere valori ed obiettivi sociali e unire i diversi soggetti coinvolti: ricerca e sistema delle competenze tecniche, imprenditori sociali, servizi sociali, consumatori, realtà e attori di diversa natura a livello locale a sostegno della diffusone di comportamenti di responsabilità e di economia civile.

Il Manifesto

Il manifesto I Buoni Frutti è il documento che espone la filosofia, i valori e gli obiettivi del progetto di franchising sociale per lo sviluppo dell’agricoltura sociale I Buoni Frutti. Il manifesto è sottoscritto da franchisor e franchisees.

Il Marchio

Il marchio I Buoni Frutti è un marchio che ha come obiettivi: la qualificazione delle imprese e dei territori interessati a promuovere modelli di agricoltura sociale; la qualificazione dei prodotti da essi realizzati e i servizi da essi erogati; la diffusione della conoscenza dei percorsi di agricoltura sociale; la promozione dei prodotti e servizi collegati alle pratiche di agricoltura sociale.

Il Franchising Sociale

Il Franchising Sociale vuole favorire la diffusione di prototipi di agricoltura sociale, per le imprese coinvolte in percorsi di agricoltura sociale e per i territori interessati ad organizzarsi per sviluppare progettualità condivise intorno all’agricoltura sociale, capaci di avere ricadute positive dal punto di vista economico, ambientale e sociale nei territori in cui operano.

L’Agricoltura Sociale

I Buoni Frutti ritengono che l’agricoltura sociale sia portatrice di innovazione sociale, fondata sulla capacità di rafforzare le reti di protezione sociale sui territori grazie a un’attenta azione di sussidiarietà tra pubblico e privato, profit e non profit, tra questi e i consumatori.

Nessun commento.

Lascia un Commento